• 19 July 2024
Crypto Art NFT

Il supporto digitale degli NFT è una delle vesti che sta imparando ad indossare sempre di più l’arte, e potremmo dire in maniera quasi definitiva. La Crypto Art è l’innovativo link delle nuove generazioni.  

Token artistici e tendenze non fungibili

L’anno che è appena trascorso è stato quello maggiormente influenzato dalla nuova moda, se così possiamo definirla (o anche tendenza) dei Non Fungible Token. Il successo raggiunto da questa forma d’espressione strutturata su rete blockchain ha dato la possibilità a molti artisti di farsi conoscere in una maniera diversa. Molti sono quelli scettici che continuano ad interrogarsi su come questo fenomeno possa realmente entrare a far parte dell’immaginario “perenne” collettivo che ha inquadrato, fino a questo momento, l’arte come tutt’altra evidente situazione. Quello che è stato chiarito ormai è che gli artisti crypto scelgono anche questa opportunità di palcoscenico per far conoscere la loro dimensione professionale. Certo, quando bisogna analizzare una data forma fenomenologica ci si sofferma su quelli che sono gli step iniziali e le successive valutazioni. Nel caso degli NFT, il loro ingresso nel mondo del mercato dell’arte è stato davvero roboante. Collezioni (drop) che sono andate a ruba per milionate di dollari, hanno aperto la strada molto velocemente ad una miriade di artisti pronti a confrontarsi all’interno di quello che poi è diventato ormai spazio di uso quotidiano, il metaverso. 

Il mondo delle nuove arti figurative

Il modo in cui si accede al metaverso dell’arte digitale è diverso per i tanti settori che si interessano e soprattutto in rapporto alle nuove generazioni. La connessione è con diversi mondi, da quello della finanza decentralizzata, con Bitcoin ed Ethereum, fino alla tendenza della Gen-Z che utilizza il gaming. Il panorama che si offre attraverso l’occhio degli NFT è a carattere internazionale e il modo in cui stanno condizionando molti settori economici ha rivoluzionato una forma mentis che sta lentamente facendosi da parte. Tra le tante realtà di vendita e di apertura al collezionismo in Italia, Plan X Art Gallery (co-founder Marcello Polito e Nicolò Stabile) sembra essere una certezza. La collaborazione tra questa galleria virtuale che si occupa di gestire e curare tutta una serie di nuovi talenti, è attualmente in partnership con Nifty Gateway, la principale piattaforma di vendita e scambio di NFT.

Il vento crypto del nuovo

Quello che sta accadendo è la volontà diffusa di dare sempre più spazio a quelle che sono le nuove linee artistiche che appartengono alla generazione che guarda al futuro. E in questo caso si parla soprattutto di arte digitale. E quali sono le modalità di raccordo che generano continui scambi di queste opere, sulle piattaforme di riferimento, e che stanno facendo crescere così tanto i volumi? Semplice, prima fra tutte l’esistenza di una community che supporta e indirizza tutti coloro che sono interessati verso le scelte giuste. Perché un gruppo che riconosca in un’opera d’arte crypto un valore condiviso è la spinta più forte per ogni investitore o collezionista che sia. Il termine collectible indica proprio questo supporto da parte di tutti nei confronti di una nuova generazione di forme d’arte digitali.

L’anno degli NFT dedicati alle donne

Questo sarà il mood di cui già tanto si parla. Il movimento che vede gli NFT come rappresentazione della forza delle donne all’interno della società e della nostra storia artistica. Gli esperti hanno fatto una previsione ben definita. Il 2022 sarà l’anno dei token non fungibili declinati al femminile. Questo perché si è visto che molte collezioni create hanno generato un circuito benefico che ha coinvolto l’arte crypto proprio nel raccontare il mondo delle donne. Women We Love è uno degli esempi massimi attuali di come si stia muovendo il mercato in favore del genere femminile. Sono tante le star che hanno deciso di appoggiare l’evoluzione e l’organizzazione di quelli che saranno gli eventi collegati.