• 19 July 2024
crypto art nft

L’arte è mutata, e la Crypto Art è il nuovo orizzonte dell’espressione decentralizzata.

Arte digital e blockchain

Che si tratti di pittura, musica, cinema, storytelling poetico o scultura, oggi è possibile creare attraverso un’unica dimensione digitale, tutte quelle che sono le sfumature più profonde dell’espressione artistica in sé. Ed è proprio la blockchain, con tutte le sue regole, ad ospitare i sogni visionari di milioni di persone.

Nello specifico, per avere un proprio mercato le opere d’arte crypto devono pre dere le fattezze alfanumeriche di un NFT (Non Fungible Token). Ogni NFT oltre ad essere virtuale è caratterizzato dall’unicità di una successione di codici a cui corrisponde il contenuto (immagine, suono, esperienza) e attraverso i quali viene generato.

Tutto questo però lo sappiamo già, perché il web è pieno di indicazioni e definizioni su cosa sia realmente questa nuova concezione di opera non più fisica.

Nuove dinamiche di mercato

Il punto su cui invece sarebbe opportuno focalizzare l’attenzione è per l’esattezza il modo in cui la dimensione dell’arte è cambiata soprattutto in relazione al rapporto artista (venditore) e collezionista (acquirente). 

Quello che di sicuro è venuto a mancare è il riferimento quasi obbligatorio ad una figura intermediaria che fino a poco tempo fa operava come tramite nel confronto fra questi due mondi. Un interlocutore che metteva in collegamento chi presentava la propria opera digitale e chi decideva di comprarla.

NFT e mercato dell’arte

Oggi con gli NFT e gli smart contract, tutto questo non ha più motivo di esistere. Anche se acquistata, un’opera digitale non fungibile, benchè unica non porta con sé anche la linea del copyright al quale non è assolutamente associata. Chi compra un NFT, acquista sì la proprietà dell’opera ma non può gestirne i diritti attraverso alcuna riproduzione ai fini commerciali.

L’investimento presuppone la possibilità di un aumento del valore dell’opera in vista di una speculazione che comunque può presentarsi come possibile. Un po’ come si fa con le azioni.

Chi compra un NFT o lo fa per puro piacere di possedere quell’opera o perché ritiene di poter avere un guadagno veloce.

Sistemi di valutazione artistica e crypto art

Fortunatamente il mercato si attiva anche per supportare e finanziare i tanti artisti crypto non solo emergenti. Ciò che andrebbe invece attualizzato è il poter fare in modo che si tenda ad una istituzionalizzazione di figure che giuridicamente possano definire punti fondamentali.

Ancora deve formarsi una sezione internazionale di valutazione delle opere stesse, non unicamente legate all’aspetto economico legato alle aste.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *